Detrazioni fiscali per caldaie centralizzata

Veneziana Bruciatori è da anni un punto di riferimento per assistenza e consulenza in ambito di detrazioni fiscali. Cambiare la vecchia caldaia con un nuovo impianto di riscaldamento è infatti un’operazione piuttosto costosa: un aggiornamento circa le ultime agevolazioni fiscali permette di ammortizzare l’IRPEF fino al 50%.

Ecco di seguito uno schema delle varie agevolazioni fiscali ottenibili, in base alla data dell’esecuzione dei lavori.

  • Agevolazioni relative al periodo d’imposta 2013: detrazione 50% per le spese sostenute dal 01/01/2012 al 31 dicembre 2013, per un ammontare massimo di 96.000 euro.

  • Agevolazioni relative al periodo d’imposta 2014: detrazione 50% per le spese sostenute dal 01/01/2014 al 31 dicembre 2014, per un ammontare massimo di 96.000 euro.

  • Agevolazioni relative al periodo d’imposta 2015: detrazione 40% per le spese sostenute dal 01/01/2015 al 31 dicembre 2015, per un ammontare massimo di 96.000 euro.

In ogni caso, è necessario ricordare che, se gli interventi realizzati nel corso di ogni anno sono la prosecuzione di lavori iniziati nell’anno precedente, il limite massimo di spesa detraibile è calcolato sommando il totale delle spese sostenute.
L’intero ammontare della detrazione fiscale viene ripartita nell’arco di 10 anni, in quote annuali regolari.

Gli interventi di ristrutturazione per cui è possibile richiedere la detrazione IRPEF sono i seguenti:

  • realizzazione e/o demolizione di volumi tecnici con opere interne ed esterne (scale, vano ascensore, locale caldaia, ecc.);
  • sostituzione o riparazione della caldaia;
  • ristrutturazioni edilizie del locale caldaie;
Termini d'uso e informativa sui cookies
TOP